lunedì 9 marzo 2015

BABKA

 

ho visto, fatto e preso questa splendida ricetta dalla magnifica Sigrid di cavolettodibruxelles.it e mi ha fatto subito perdere la testa!

 

per l’impasto
530 gr farina 00
150 gr burro
100 gr zucchero (io ne ho messi 170 gr)
n.3 uova
2 cucchiaini di lievito di birra granulato   (12g di lievito fresca circa)
1 limone (io ho messo i semi di una bacca di vanglia di thaiti e un pizzico di spezie per pan speziato)
120 gr acqua 120ml

per il ripieno
130 gr cioccolato fondente 70%
120 gr burro a temperatura ambiente
100 gr noci pecan
50 gr zucchero a velo (io ne ho messi 70 gr)
30 gr cacao amaro di buona qualità
2 cucchiai di zucchero semolato (io non lo metterei più perchè fa aprire troppo la parte di cioccolato)

per finire
40 gr miele
2 cucchiai acqua di fiori d’arancio
2 cucchiai acqua

 

Preparare l’impasto:
Versare la farina, lo zucchero, il lievito (se lo usate fresco fatelo prima sciogliere in metà dell’acqua, tiepida) e la buccia grattugiata del limone nell’impastatrice. Aggiungere le uova, il burro a temperatura ambiente e l’acqua al centro, e iniziare a impastare per 6-8 minuti. L’impasto finale dev’essere elastico e piuttosto colloso. Coprire con della pellicola e lasciar lievitare per 1h30 a temperatura ambiente, e poi 2 ore nel frigorifero (oppure tutta la notte in frigorifero).

Preparare il ripieno:
far sciogliere il burro con il cioccolato, aggiungere lo zucchero a velo e il cacao, mescolare bene e tenere al fresco per 10 minuti. Tritare grossolanamente le noci pecan.

Riprendere l’impasto, dividerlo a metà e stendere una metà in un rettangolo di circa 30x40cm. Spalmare con metà della crema di cioccolato, cospargere con 1 cucchiaio di zucchero e metà delle noci. Arrotolare sul lato più lungo, poi tagliare il rotolo per metà nella lunghezza. Intrecciare le due metà, e disporre la treccia in una teglia di 22x8cm foderata con della carta. Ripetere tutto ciò con l’altra metà dell’impasto. Lasciar lievitare a temperatura ambiente per 1h poi infornare a 190°C, per 30.40 minuti o fino a quando uno stecchino uscirà asciutto.

Per finire:
Scaldare leggermente il miele insieme all’acqua di fiori d’arancia e l’acqua, e spennellate le trecce appena sfornate (nella versione originale le brioche vengono copiosamente annaffiate con dello sciroppo a base di zucchero)

 

6 commenti:

  1. sono meravigliosi,assolutamente da provare!!!

    RispondiElimina
  2. ma che spettacolo !! complimenti !!!

    RispondiElimina
  3. Mmm sarà molto buono!!! Ha un ottimo aspetto! Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
  4. Molto scenografici ed invitanti !

    RispondiElimina
  5. Deliziosi cara,complimenti!!! :-))
    Bacioni a presto <3

    RispondiElimina
  6. che dolce meraviglioso e goloso!!bravissima Vale!! ti auguro una serena Pasqua,carissima !!un abbraccio ^__^

    RispondiElimina

se ti va lasciami un pasticcino....