mercoledì 31 marzo 2010

SPAETZLE BIANCHI

ricettina presa da: la belle auberge! stupenda!

labelleauberge.blogspot.com

ingredienti per 4 persone

300 g di farina
una grattugiata di noce moscata
2 uova
1 bicchiere di latte

procedimento:
In una terrina mettere la farina setacciata a fontana, grattugiarvi sopra un po' di noce moscata rompervi al centro le uova, aggiungere il latte e iniziare a battere con una forchetta i due composti. Unire gradualmente la farina fino ad ottenere una pastella che sollevandola con un cucchiaio, dovrà scendere lentamente a nastro. Mettere a bollire abbondante acqua, salarla e far passare l'impasto attraverso l'apposito apparecchietto da spaetzle. Dare una rimescolata e, appena gli gnocchetti verranno a galla, scolarli e passarli sotto acqua fredda per fermare la cottura.

idee per il condimento: in un largo tegame far sciogliere del burro freschissimo e della salvia, unirvi gli spaetzli, farli insaporire nel condimento per pochi minuti e servirli cosparsi di formaggio grattugiato.
oppure potete condirli con panna e speck(o prosciutto e piselli) o panna e funghi o come più vi aggrada!

lunedì 29 marzo 2010

SPAETZLE VERDI

ricettina presa da: la belle auberge! favolosa!



Ingredienti per 4 o 5 persone:
150 g di spinaci
un cucchiaio d'olio
sale qb
noce moscata qb
3 uova
250-280 ml di latte
400 g di farina 00

procedimento:
Lavare gli spinaci e sgrondarli. In una larga padella far scaldare l'olio, immettervi gli spinaci e farli appassire per pochissimi minuti, salandoli un poco. Scolarli, strizzarli e lasciarli raffreddare. Nel bicchiere del frullatore rompere tre uova, unire gli spinaci e frullare per qualche secondo. Aggiungere quasi tutto il latte, la farina, una grattugiata di noce moscata, frullare di nuovo aggiungendo, gradualmente, il resto del latte, finché il composto avrà la giusta densità.
se avete paura di fondere il motore, mettete la farina in una bacinella a fontana, versatevi dentro il frullato di uova e spinaci, aggiungete il latte e mescolate accuratamente con una forchetta.Far riposare la pastella per circa un ora. Mettere sul fornello una capace pentola riempita d'acqua; al bollore salare, appoggiare l'attrezzo per spaetzli sul bordo (la pentola deve avere un diametro sufficientemente ampio) e lasciarvi colare dentro metà impasto. Far scorrere la vaschetta avanti e indietro per consentire agli gnocchetti di assumere la giusta lunghezza. Appena vengono a galla, prelevarli con una schiumarola e posarli in uno scolapasta. Ripetere l'operazione con il resto dell'impasto. Se si mangiano subito, disporli in una terrina riscaldata e condirli come meglio aggrada. Se, viceversa, si vogliono conservare per qualche ora (per esempio, prepararli al mattino per la sera a cena), dopo averli deposti nello scolapasta, passarli sotto un getto d'acqua fredda, per fermare la cottura. Sgocciolarli benissimo, versarli in un recipiente piuttosto largo e umettarli con un poco d'olio, per non farli attaccare. Al momento di andare in tavola, basterà riscaldarli in padella con il condimento preferito.

nella foto sopra io li ho conditi facendo rosolare dello speck nel burro aggiungere un pochino di pepe, della panna che lascerete asciugare un pò e infine del formaggio grattugiato e... buon appetito!

se vi va passate da labelleauberge.blogspot.com troverete un sacco di ricette spettacolariiiii!!=)

mercoledì 24 marzo 2010

martedì 23 marzo 2010

LA VERA FOCACCIA LIGURE

ho provato un'infinità di ricette, questa è indubbiamente la migliore!!!
la focaccia fa una gustosa crosticina leggermente croccante e rimane morbida dentro... credo che questo magnifico risultato si ottiene principalmente per due motivi:
1- la lunga lievitazione
2- mettere sulla superficie della focaccia oltre all'olio anche l'acqua che mantiene la focaccia morbida e scioglie il sale!




ingredienti per 2 fcacce grandi come 2 teglie da forno:
800 gr di farina tipo 0 (io ho fatto 600 gr tipo 0 + 200 gr di manitoba)
400 gr di acqua
50 gr di olio di oliva
20 gr di estratto di malto
16 gr di sale fino
16 gr di lievito di birra
+ acqua olio extravergine e sale fino per condire

procedimento:
impastare insieme tutti gli ingredienti
lasciare lievitare 1 ora coperto a campana
formare due pani
lasciare riposare 20 minuti
stendere sottile le focacce a mano (senza mattarello) su due teglie da forno leggermente unte di olio extravergine di oliva.
spolverare le due focacce con del sale e spalmare in parti uguali acqua e olio.
con le dita fare i classici buchi della foccia ligure passando e premendo bene sia in orizzontale che in verticale.
lasciare lievitare nel forno spento per 3 o 4 ore.
infornare a 200° per circa 20 minuti o cmq fino ad avere una bella colorazione dorata della focaccia. (se durante la cottura la focaccia dovesse asciugarsi troppo potete mettere un filo d'olio extravergine di oliva 2 minuti prima di sfornarla)


alcuni miei consigli:

- se andate su you tube c'è un fantastico video del procedimento però non seguite gli ingredienti del video perchè hanno sbagliato sicuramente a scrivere le proporzioni tra farina olio e acqua, il video si chiama appunto: "la vera focaccia ligure" e a farla sono due panettieri liguri (il video inizia con una simpatica musichetta in sottofondo e una voce femminile che racconta la storia della focaccia)

- se dovesse alzarsi troppo durante la lievitazioni potete preme con un dito, nei 4 o 5 punti in cui si è alzata di più.

- io per comodità la faccio o nel week end oppure in settimana cerco di arrangiarmi nella pausa pranzo: in pausa pranzo faccio l'impasto alle 12.15 lo lascio lievitare circa dalle 12.30 alle 13.30 (intanto in questa pausa mangio), poi faccio i due pani e li lascio riposare fino alle 13.50 circa e poi li stendo nella teglia e condisco la superficie; così da poter tornare a lavoro per le 14.30.
li lascio lievitare in forno spento fino alle 18.30 a quest'ora io torno da lavoro, tolgo le teglie dal forno, lo accendo a 200° e per le 19.00 le inforno e alle 19.30 siamo pronti per gustarle con dei salumi!

lunedì 22 marzo 2010

FOCACCIA DI RECCO delle sorelle simili

la ricetta è quella delle sorelle simili io ho solo aumentato la dose di stracchino!



ingredienti:
250 gr di farina
125 g di acqua
25 gr di olio
3 gr di sale
400 gr di stracchino (anche 500gr!)
1 cucchiaio di latte
facoltativo:una bella manciata di grana

Impastare velocemente tutti gli ingredienti tranne lo stracchino e il formaggio(che mescolerete assieme in una ciotola a parte), verrà un impasto morbido; dividere l'impasto in due pezzi che lascerete riposare coperti per 20 minuti; Stendere la pasta formando due rettangoli sottilissimi (aiutarsi volendo con due fogli di carta forno e poca farina); stendere il primo sul fondo, spalmare lo stracchino lasciando liberi i bordi, coprire con il secondo rettangolo e sigillare molto bene; spennellare con acqua olio e sale e bucare (strappando leggermente) in più punti la superficie con la punta di un coltello.

Infornare a 200°C forno ventilato per circa 20 min o cmq fino a doratura.

se la tagliate subito appena sfornata uscirà tutto lo stracchino, vi conviene aspettare 5 minuti secondo me!

venerdì 19 marzo 2010

TORTA CON YOGURT

"la leggerissima torta allo yogurt è un ottimo dolce per la prima colazione di grandi e bambini!
è un soffice momento di piacere casalingo da gustare in tranquillità...non puoi negarti una fetta di torta allo yogurt come questa!"
...dalla ricetta della via lattea...una fattoria del comasco!!





come misurino si usa un bicchiere di yogurt!
(ma siete più comodi se ne avete due, uno per gli ingredienti secchi e uno per i liquidi)

mescolare bene 3 tuorli con con due bicchieri di zucchero; quando sono ben amalgamati aggiungi 1 bicchiere di yogurt al naturale e un bicchiere scarso di olio di semi di mais o di girasole.
correggi con un pizzico di sale e aggiungi la scorza di limone grattugiata(io al posto del limone ho messo un cucchiaio di marsala).
aggiungi 3 bicchieri di farina, 1 bustina di lievito setacciato e 1 vanillina.
ora metti mezzo bicchiere di latte intero.
monta a neve i 3 albumi con un pizzico di sale incorporarli molto delicatamente all'impasto.
versa tutto in una tortiera da 24 cm di diam. imburrata e infarinata e fai cuocere a 180° per circa 50 minuti (fai sempre la prova stecchino, io l'ho dovuta lasciare dentro quasi un'ora, così la crosta fuori mi è diventata scurissima, però poi dentro era cotta e morbida morbida)! spolverizzare di zucchero a velo!

lunedì 15 marzo 2010

TORTA FARCITA SUPER CIOCCOLATOSA

questa è una torta al cioccolato farcita con una crema al cioccolato...buonissima!!



per la crema al cioccolato
ingredienti:
2 tuorli d'uovo
100 gr di zucchero
40 gr di farina
40/50 gr di cacao amaro
500 gr di latte
mescola i tuorli con lo zucchero poi aggiungi la farina, il cacao e aggiungi gradualmente il latte(per non fare i grumi), porta tutto a ebollizione, spegni e fai raffreddare. mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigo coperta con la pellicola trasparente.

per la torta al cioccolato
ingredienti:
3 uova
200 gr di zucchero
100 gr di burro
75 gr di fecola di patate
75 gr di farina
80 gr i cacao amaro
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
1 bicchiere di latte
1 pizzico di sale

procedimento:
preriscaldate il forno a 180°
in una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero, unite il burro sciolto, la fecola setacciata con la farina, il cacao, il lievito, la vanillina e il sale e infine mescolatevi delicatamente i bianchi d'uova montati a neve. versate il composto in una tortiera da 24 cm e alta almeno 5 cm unta di burro e infarinata. mettete la torta in forno 180° a cuocere per circa 45 minuti. lasciatela raffreddare e mettetela in frigorifero per 3 o 4 ore (in modo da facilitarvi un pò il taglio)

intanto preparate una bagna e fatela raffreddare
ad esempio:
-con sciroppo di zucchero e il rum
-oppure con sciroppo di zucchero e alcool profumato -per minimo 2 settimane- con una bacca di vaniglia
-o ancora, se è per dei bambini potete mescolare insieme 3 cucchiai di zucchero con 2 cucchiai di cacao amaro e unire lentamente il latte a occhio fino ad ottenere una cioccolata bella densa, poi portate tutto ad ebollizione spegnete il fuoco e unite subito qualche quadretto di cioccolato al latte (30 gr circa), mischiare bene e lasciare raffreddare

ora tagliate in due la torta, bagnate bene i due dischi, farcitela con la crema al cioccolato e decoratela a piacere

io l'ho decorata con panna montata al cacao e riccioli di cioccolato!!

con questa ricetta partecipo al contest di antonella-lacasettadicioccolato.blogspot.com

CANNONCINI



per fare i cannoncini bisogna avere indubbiamente molto tempo a disposizione e molta ma molta calma e pazienza!!
primo perchè dovete fare la sfoglia che è abb. lunghetta da realizzare e secondo perchè dovrete arrotolare pazientemente le strisce di pasta una ad una attorno agli appositi coni!!

detto questo, i cannoncini fatti in casa come gusto sono sublimi!!! =)

la crema e la sfoglia potete farle anche il giorno prima, mentre per dare la forma ai cannoncini cuocerli e riempirli...dovete farli il giorno stesso!!!

fate la sfoglia nel solito modo...

...pasta sfoglia...

ingredienti:

500 gr di farina (di cui 250 gr 00 e 250 gr manitoba)
+ 150 gr di farina 00 per il burro
500 gr di burro
280/300 gr di acqua fredda
7 gr di sale


unite i 500 gr di farina a fontana con acqua e sale, lavorate l'impasto per circa 10 minuti e mettetelo in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente (io ho impastato con il ken. con gancio e k).
tirate fuori il burro dal frigorifero unitelo ai 150 gr di farina (io ho usato il ken con la k), metterlo in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente.
dovete lasciarli in frigorifero circa 45 minuti per fargli prendere il più possibile la stessa consistenza!
Con un matterello stendere la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata, dandole la forma di un quadrato di circa 60 centimetri di lato. Togliere il burro dal frigorifero, metterlo tra 2 fogli di pellicola trasparente e batterlo un poco con il matterello per ammorbidirlo e renderlo piatto e omogeneo; tate una forma quadrata poco più piccolo rispetto all'impasto di prima (meno di 60 cm) sistemarlo quindi trasversalmente al centro della pasta. Ripiegare sul burro al centro i 4 angoli della sfoglia in modo da racchiuderlo completamente (cercate di fare uscire più aria possibile.
Infarinare leggermente la spianatoia e tirare la pasta, delicatamente e velocemente, fino a ottenere una striscia lunga circa 120 centimetri.
Ripiegare la sfoglia in 3 parti (primo giro) e mettere la sfoglia in frigorifero per un'oretta.riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla ancora in tre parti (secondo giro) e avvolgerla con un foglio di pellicola trasparente e mettere il frigorifero per un'oretta. riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla a libro (in quattro parti). Porre la pasta in frigorifero e farla riposare per un’ora.riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla a libro (in quattro parti). Porre di nuovo la pasta sfoglia nel frigorifero e farla riposare per almeno 2 ore.
facoltativo: volendo un’ora prima di utilizzarla (dipende per cosa vi serve), potete dare altri 2 giri alla pasta sfoglia che diventerà così più sfogliata, più alta e fragrante ma anche più delicata e fragile (infatti si rompe più facilmente una volta cotta!)

se vi avanza della pasta potete surgelarla per poi scongelarla dovete passarla un giorno prima in frigorifero.
conservatela sempre (sia se la mettete in frigo sia se la mettete in congelatore) ben chiusa sia nella pellicola trasparente che in un sacchetto surgela ben chiuso se no la pasta a contatto con l'aria vi fa una pellicina secca che rovina tutta la sfoglia!

in genere si cuoce sempre a 190/200°!

ps: ho provato a fare solo 4 giri a libro (perchè l'ho visto fare da una pasticceria) ed è venuta buonissima anche così!!=)e forse è anche più facile....!=)

consiglio:se fate fatica a lavorare la pasta (perchè è troppo morbida) piuttosto che combinare qualche casino lasciate la sfoglia in frigorifero un'ora in più per il riposo dopo la piega...e vedrete che poi lavorarla sarà più facile!



fate una crema bella densa con...
ingredienti:

1000 g di latte
230 g di zucchero
8 rossi d'uovo
110 g di farina
1 stecca di vaniglia (+ un goccio di aroma di vaniglia)
facoltativo 10 gr di burro

Procedimento:
far scaldare il latte con la stecca di vaniglia aperta per tutta la sua lunghezza.
intanto sbattere i tuorli con lo zucchero e la farina; versare il latte a filo sempre mescolando(x stemperare le uova) e rimettere sul fuoco portare ad ebollizione senza mai smettere di mescolare con un cucchiaio di legno, spegnere il fuoco ai primi bollori. se volete mettere il burro fatelo ora! mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigorifero per almeno un paio d'ore coperta con pellicola così si rapprende meglio.

per comodità io ho una ventina di coni/cannoli di metallo...perchè se no ci mettete un'infinità a cuocerli tutti!! così invece intanto che una teglia cuoce in forno (con una decina di coni) voi ne potete fare un'altra... e così via...!

è fondamentale che la pasta sia fredda fredda freddissima, vi conviene iniziare a tagliare una piccola parte di pasta e lasciare la restante in frigorifero (se no si scalda, diventa molle e diventa un'impresa impossibile riuscire a fare i cannoncini senza rompere le strisce!)

ok, iniziamo a dare forma ai cannoncini, prendete un pezzo di sfoglia, tiratela sottile con un mattarello e con una rotella liscia (da pizza per intenderci) tagliate delle strisce larghe circa 2 cm e della lunghezza necessaria per riuscire ad arrotolare tutto un cono (la lunghezza dipende dalla grandezza dei vostri coni -se sono piccoli o grandi- e dalla vostra mano, cioè da quanto sovrapponete le strisce per arrotolarle attorno al cannoncino)
una volta tagliate tutte le strisce prendete un uovo leggermente sbattuto e con esso spennellate metà della striscia in tutta la loro lunghezza (cercando di non debordare) arrivando fino alla fine.



Avvolgete la striscia di pasta sfoglia sul cannello conico iniziando dalla parte appuntita (più piccola), mantenendo la parte di pasta spennellata nella direzione in cui il cannello va ad allargarsi, in modo che l’uovo faccia da collante tra le parti di pasta sfoglia che si andranno a sovrapporre quando le avvolgete per formare il cannoncino.



Spolverizzate il "sopra" del cannoncino con zucchero a velo



e disponete tutti i cannoncini su una teglia foderata con carta forno, una volta completata tutta una teglia infornatela per circa 15/20 minuti (o cmq fino a doratura) a 200°.
sfornateli, lasciateli intiepidire e poi sfilateli dai coni / cannelli, che riutilizzerete per fare altri cannoncini!
lasciateli raffreddare e riempiteli di crema con una sacca da pasticcere (sono comodissime le usa e getta!!)
dovete farcire i cannoncini solo nel momento in cui desiderate servirli ciò è molto importante poichè quando li riempite, essi inizieranno ad assorbire l’umidità della crema perdendo man mano la loro friabilità e diventando quindi sempre più molli!

nb:un consiglio quando avete finito di usare i coni, lavateli subito con acqua caldissima e asciugateli benissimo se no rischiano di rovinarsi!

venerdì 12 marzo 2010

BUDINO AL CIOCCOLATO

ingredienti:
100 gr di zucchero
40 gr di farina
40/50 gr di cacao amaro
500 gr di latte
mescola farina, zucchero e cacao e aggiungi gradualmente il latte(per non fare i grumi), porta tutto a ebollizione, spegni e fai raffreddare. mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra.trasferite il budino in bicchierini una volta raffreddata mettetela in frigo.

CIOCCOLATA CON BISCOTTI PER COLAZIONE



ingredienti per una tazza bella grossa da colazione:
230 gr di latte
40 gr di zucchero
14 gr di farina
6 gr di cacao amaro
8 biscotti secchi oro saiwa

in un piccolo pentolino mescola farina, zucchero e cacao e aggiungi gradualmente il latte(per non fare i grumi), porta tutto a ebollizione, spegni e aggiungi i biscotti secchi; mescolali bene alla cioccolata calda, attendere 10 minuti e buona colazione!!

nb.in estate si può fare la cioccolata coi biscotti il giorno prima per poi metterlo in frigorifero per poterlo gustare bello fresco il giorno dopo!

BIGNE' ALLA CREMA, AL CIOCCOLATO E I CIGNI



ingredienti per la pasta choux:

2 uova piccole (o piuttosto toglietene mezzo guscio se no rischia di sapere un pò troppo di uovo)
50 g di farina
50 g di burro
100 g di acqua
un pizzico di sale
facoltativo: due gocce di aroma di vaniglia

procedimento:
mettete in una pentola l'acqua insieme al burro e al sale e portatela ad ebollizione, toglietela dal fuoco e aggiungete tutta insieme in un solo colpo la farina e l'aroma di vaniglia, poi rimettetela su fuoco moderato per pochi minuti girando il composto molto energicamente con un cucchiaio di legno. togliete il composto dal fuoco e lasciate che si raffreddi (intanto potete accendere il forno ventilato a 200°) poi unite una alla volta le uova intere mescolando sempre con forza. lavorate la pasta con la frusta in modo tale che si formino delle bollicine d'aria. a questo punto l'impasto è pronto; ricoprite delle placche da forno con carta forno e createci sopra tante palline grosse quanto una noce potete servirvi di una tasca da pasticciere con una bocchetta liscia. Potete appiattire le varie punte di pasta con il dito bagnato di acqua, per dargli così una forma più arrotondata; le palline devono essere ben distanziate tra loro, perché si gonfiano molto in cottura. fate anche alcuni 2 che saranno i colli dei cigni e quindi fatele di grandezza proporzionate ai bignè!infornate i bignè in forno già caldo a 200° per una ventina di minuti ca. senza aprire mai il forno. una volta pronti metteteli a raffreddare su una gratella così si asciugano.



ingredienti per la crema:

500 g di latte
100 g di zucchero
4 rossi d'uovo
60 g di farina
1 stecca di vaniglia
facoltativo 10 gr di burro

Procedimento:
far scaldare il latte con la stecca di vaniglia aperta per tutta la sua lunghezza.
intanto sbattere i tuorli con lo zucchero e la farina; versare il latte a filo sempre mescolando(x stemperare le uova) e rimettere sul fuoco portare ad ebollizione senza mai smettere di mescolare con un cucchiaio di legno, spegnere il fuoco ai primi bollori. se volete mettere il burro fatelo ora! mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigorifero per un paio d'ore coperta con pellicola così si rapprende meglio.
riempite i bignè con una sac a poche e spolverateli con zucchero a velo.
(tenete da parte un pò di crema per i cigni!)


per i cigni:
ingredienti per la panna montata:
350 gr di panna fresca da montare
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
montate molto bene la panna con una frusta elettrica ed unirgli lo zucchero a velo.
Tagliate i bignè in senso orizzontale, mettete un cucchiaino di creme nella base e appiattitela; poi con una sac a poche a stella fate un bel ciuffo grande di panna montata. tagliate a metà nel senso verticale la parte sopra del bignè formando le due ali che andrete ad incollare (infilare) nella panna montata!ora infilate anche i 2 per fare il collo spolverate di zucchero a velo...il cigno è pronto!

per la crema al cioccolato fate un budino bello denso con:
100 gr di zucchero
40 gr di farina
40/50 gr di cacao amaro
500 gr di latte
mescola farina, zucchero e cacao e aggiungi gradualmente il latte(per non fare i grumi), porta tutto a ebollizione, spegni e fai raffreddare. mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigorifero per un paio d'ore coperta con pellicola così si rapprende meglio.
riempite i bignè con una sac a poche (io con la sac a poche ho fatto i buchi per inserire la crema in alto così da coprirli poi con un ciuffetto della crema stessa)!


giovedì 11 marzo 2010

PASTA SFOGLIA



...pasta sfoglia...

ingredienti:

1000 gr di farina (di cui 250 gr 00 e 250 gr manitoba)
+ 300 gr di farina 00 per il burro
1000 gr di burro
550/600 gr di acqua fredda
15 gr di sale


unite i 1000 gr di farina a fontana con acqua e sale, lavorate l'impasto per circa 10 minuti e mettetelo in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente (io ho impastato con il ken. con gancio e k).
tirate fuori il burro dal frigorifero unitelo ai 300 gr di farina (io ho usato il ken con la k), metterlo in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente.
dovete lasciarli in frigorifero circa 45 minuti per fargli prendere il più possibile la stessa consistenza!
Con un matterello stendere la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata, dandole la forma di un quadrato di circa 60 centimetri di lato. Togliere il burro dal frigorifero, metterlo tra 2 fogli di pellicola trasparente e batterlo un poco con il matterello per ammorbidirlo e renderlo piatto e omogeneo; tate una forma quadrata poco più piccolo rispetto all'impasto di prima (meno di 60 cm) sistemarlo quindi trasversalmente al centro della pasta. Ripiegare sul burro al centro i 4 angoli della sfoglia in modo da racchiuderlo completamente (cercate di fare uscire più aria possibile.
Infarinare leggermente la spianatoia e tirare la pasta, delicatamente e velocemente, fino a ottenere una striscia lunga circa 120 centimetri.
Ripiegare la sfoglia in 3 parti (primo giro) e mettere la sfoglia in frigorifero per un'oretta.riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla ancora in tre parti (secondo giro) e avvolgerla con un foglio di pellicola trasparente e mettere il frigorifero per un'oretta. riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla a libro (in quattro parti). Porre la pasta in frigorifero e farla riposare per un’ora.riprendere la sfoglia e rigirarla di 90°rispetto a prima e stenderla ancora per 60 centimetri di lunghezza ripiegarla a libro (in quattro parti). Porre di nuovo la pasta sfoglia nel frigorifero e farla riposare per almeno 2 ore.
facoltativo: volendo un’ora prima di utilizzarla (dipende per cosa vi serve), potete dare altri 2 giri alla pasta sfoglia che diventerà così più sfogliata, più alta e fragrante ma anche più delicata e fragile (infatti si rompe più facilmente una volta cotta!)

se vi avanza della pasta potete surgelarla per poi scongelarla dovete passarla un giorno prima in frigorifero.
conservatela sempre (sia se la mettete in frigo sia se la mettete in congelatore) ben chiusa sia nella pellicola trasparente che in un sacchetto surgela ben chiuso se no la pasta a contatto con l'aria vi fa una pellicina secca che rovina tutta la sfoglia!

in genere si cuoce sempre a 190/200°!

ps: ho provato a fare solo 4 giri a libro (perchè l'ho visto fare da una pasticceria) ed è venuta buonissima anche così!!=)e forse è anche più facile....!=)

consiglio:se fate fatica a lavorare la pasta (perchè è troppo morbida) piuttosto che combinare qualche casino lasciate la sfoglia in frigorifero un'ora in più per il riposo dopo la piega...e vedrete che poi lavorarla sarà più facile!

mercoledì 10 marzo 2010

FROLLA MONTATA

nelle foto sono quelli bicolore:



biscotti di pasta frolla montata
Ingredienti
370 gr di burro morbido
180 gr di zucchero al velo
100 gr di uova
500 gr di farina
1 pizzico di sale
vanillia
facoltativo:cacao

Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere le uova, una alla volta, continuando a montare finchè il composto diventerà ben gonfio.
Infine unire la farina (con vanillina e sale) ed amalgamarla al composto.se volete fare i biscotti bicolore togliete la metà dell'impasto ca al quale aggiungerete un pò di cacao. lasciare gli impasti in frigorifero per 30 minuti. Mettere gli impasti in due diverse sac-a-poche (comdissime sono quelle usa e getta)che andrete a mettere a loro volta in un'unica sac-a-poche munita di una bocchetta medio-grande e dare le forme desiderata sulla placca foderata di carta forno. infornate a 180° per una decina di minuti fino a quando raggiungono appena la doratura.

CIAMBELLA TITTY



questa bellissima ciambella l'ho ritrovata oggi scorrendo tante altre vecchie foto...
ricordo che mi era piaciuta un sacco, me l'aveva fatta la cris, mamma del mio amore per il mio compleanno di due anni fa!!la foto non è bellissima perchè avevo un cell che non faceva belle foto.. praticamente era un salame di cioccolato (che io amo!)con sopra titty in giro tanti smartis gialli e dietro aveva pure questo cartoncino decorativo con su Silvestro che allunga la mano verso titty e quindi verso la torta.. troppo bellaaa ma soprattutto troppoooo buonaaaaaa!!!

PASTA FRESCA



che bello da quando ho il kenwood tra il torchio e la sfogliatrice ogni tanto casa mia diventa un pastificio!!
col torchio poi mi diverto tantissimo, faccio pappardelle, linguine, spaghetti quadri, fusilli o maccheroni!
e poi coloro pure la pasta, è facilissimo e basta aggiungere all'impasto:
zafferano per farla gialla
concentrato di pomodoro per farla rossa
e spinaci cotti e tritati finemente per farla verde!!!
se poi volete farla marrone dovete farla con la pasta integrale!
bellissimo davvero!



poi possiamo decidere se farla con o senza uovo; io in genere la faccio all'uovo se so di finirla tutta nel giro di un paio di giorni o se voglio fare la pasta per le lasagne con la sfogliatrice o per le paste ripiene i ravioli, e viceversa la faccio senza uovo quando ne faccio tanta per averla pronta e tenerla a lungo!




pasta fresca all'uovo:
1 uovo ogni 110 gr di farina e un pizzico di sale

pasta fresca senza uovo:
ogni 100 gr di farina un cucchiaino (da caffè) di olio di oliva un pizzico di sale e acqua qb (dipende tanto dalla farina)
poi io ho visto che col torchio ci va pochissima acqua perchè la pasta deve rimanere a bricioloni (circa 40 gr di acqua su 100 gr di farina) e quindi io l'aggiungo piano piano a filo direttamente dentro la ciotola del ken. mentre gira con la frusta a K!
se invece dovete usarla con la sfogliatrice dovrete metterne di più, circa 35/45 gr di acqua credo e se avete il ken. dovrete usare il gancio!!

CROSTATA CON MARMELLATA



il mio papi mi ha regalato l'attrezzo per fare la griglia della crostata è comodissimo e il risultato è assicurato (basta che la pasta sia freddissima di frigorifero)

Per la pasta frolla:
300 gr farina 00
150 gr burro (freddo di frigorifero)
120 gr zucchero a velo (setacciato)
3 tuorli
un pizzico di sale
vaniglia

marmellata a scelta

mettete sul tavolo (o in una terrina) la farina setacciata. togliete il burro dal frigo tagliatelo a pezzetti e sfregatelo tra le dita con la farina. dovete fare il movimento che si fa per indicare "soldi... soldi...soldi.." non sfregate mai il burro da solo se no si scalda, fate attenzioni a sfregarlo sempre con in mezzo la farina! otterrete così uno sfarinato particolare a piccoli fiocchi, fateci quindi una fontana dove metterete il resto degli ingredienti. con una forchetta battete gli ingredienti all'interno fino ad averli ben amalgamati(senza prendere però la farina) ora copriteli con la farina che avrete tutt'attorno e impastatela con una spatola dividetela, compattatela, sovrapponetela e così via per almeno 3 volte, io finisco di impastarla un attimo con le mani e poi mettetela subito a compattare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Riprendete la pasta dal frigo, prendetene 2/3 e stendetela con il matterello su un foglio di carta forno, con la sfoglia ottenuta rivestite una teglia per crostate di circa 20 cm. imburrata e infarinata, rifilate la pasta in eccesso sui bordi, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, splamateci sopra uno strato della vostra marmellata preferita e con la pasta tenuta da parte fate sopra la classica griglia della crostata (se avete l'attrezzuccio in plastica tondo è comodissimo! se no fate dei bastoncini con le mani) infornate in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa o comunque fino ad avere una leggera doratura, se vi è avanzata della frolla potete fare qualche buonissimo biscottino! Sfornate la crostata e fatela raffreddare.

CREPES



ingredienti per la pastella(per ca 24 crepes):

200 gr di farina
4 uova
60 gr di burro fuso
un pizzico di sale
500 gr di latte

in una ciotola mettere la farina a fontana e all'interno tutti gli ingredienti escluso il latte che infatti dovrete aggiungere gradualmente e sempre mescolando per non fare i grumi.
(se si sono formati dei grumi però potete salvarvi col minipimer!;)
lasciate riposare la pastella coperta con la pellicola trasparente in frigorifero per mezz'ora.

procedura per fare i dischi di crepes:
riprendete la pastella dal frigorifero, mescolatela un attimo con un bel mestolo e mettete una piccola parte di pastella sulla piastra per fare le crepes o se non l'avete usate una padella antiaderente di grandezza media unta di burro. fate cuocere da entrambi i lati la crepes e continuate così fino ad esaurimento della pastella impilando i dischi di crepes su un piatto se dovete fare le crespelle salate (da far poi riscaldare e gratinare in forno) se invece dovete fare le crepes dolci dovete farcirle subito e servirle belle calde spolverate di zucchero a velo vanigliato!

martedì 9 marzo 2010

GRISSINI TORINESI DELLE SORELLE SIMILI

qui nella foto li ho fatti con semi di papavero, rosmarino,semi di sesamo e semplici!



Ingredienti:
500 gr di farina 00
250-280 gr di acqua
15 gr di lievito di birra
8 gr di sale
50 gr di olio di oliva
1 cucchiaino di malto
Semola per spolverare

facoltativo: potete far attaccare ad ogni grissino (prima di tirarlo)semi di sesamo, di papavero, aghi di rosmarino,olive etc...

Fate una fontana con la farina e metterci al centro tutti gli ingredienti, impastare bene per almeno dieci minuti, battendo la pasta fino ad avere un impasto liscio, elastico e non appiccicoso.
poi formare un filone lungo e stretto dalla forma piu' regolare possibile e appoggiarlo su una teglia bassa e larga tipo la placca del forno su cui avremo appoggiato un foglio di carta da forno spolverato di semola.
spennellare tutto il filone con dell’olio (anche sui lati) e spolverarlo di semola.
Far lievitare al coperto, al riparo dalle correnti (es. dentro al forno spento) coperto a campana o con un canovaccio ben infarinato di semola per un'ora.
Trascorse la lievitazione, accendere il forno a 200°.Riprendere l'impasto e tagliare dei bastoncini (dal lato corto) grandi come un dito e allungarli con le mani tirandoli delicatamente dalle due estremità fino alla lunghezza della teglia di cottura. Se vengono piu' lunghi, tagliare l'eccedenza e cuocerla cosi' com'e', non si puo' reimpastare.
Disporli distanziati nella teglia per la cottura (dentro cui avremo rimesso un foglio di carta da forno) e infornarli subito.
Cuocere per 18-20 minuti.

lunedì 8 marzo 2010

SEMPLICE DECORAZIONE DEI PIATTI



è una decorazione semplice e veloce, basta spolverare un cucchiaio o una forchetta con zucchero a velo o cacao!

se il dolce da servire sono per esempio delle crepes oltre alla forchetta potete spolverare anche un coltello!!!

rimarranno sul piatto delle simpaticissime sagome!

domenica 7 marzo 2010

TORTA PARADISO



potete farla a torta, o a tortini, o ancora a ciambella o ciambelline, ma in ogni caso la paradiso sarà buonissima!
io le ho fatte anche variegete al cacao...divine!

INGREDIENTI
200 gr di burro morbido
190 gr di zucchero
100 gr di farina
150 gr di fecola
4 uova
10 gr di lievito in polvere
1 cucchiaio o 2 di Marsala
1 bustina di vanillina

zucchero a velo per spolverare

Montate a crema il burro con lo zucchero (per almeno 10 minuti) con le fruste elettriche o col ken; aggiungete poco alla volta le uova in modo da ottenere una pasta morbida e cremosa. Aromatizzate con il Marsala e la vanillina.
Incorporate delicatamente la farina mescolata con la fecola e con il lievito.

Mettete l'impasto nella tasca da pasticceria con bocchetta liscia e spremerlo negli stampini o nello stampino scelto.

Cuocere a 180° fino a cottura (consiglio la prova stuzzichino).
Sfornare e lasciare raffreddare quindi spolverare con lo zucchero a velo.



eccezionale per la colazione e la merenda



nb. se volete farle variegate al cacao io sono andata ad occhio con le quantità cmq  basta che alla fine prendete metà impasto e ci aggiungete qualche cucchiaio di cacao amaro mischiato con un pochino di acqua tepida (tanto quanto basta per ottenere una cioccolata liquida/densa)

TORTA AL CIOCCOLATO BROWNIE da servire come mignon

questi li ho messi al centro del tavolo per fare da pasticcini...



e qui ci ho aggiunto una goccia di crema e un ciuffetto di panna montata sopra...



questi cubotti io li uso come pasticcini, tagliati a quadratini molto piccoli (grossi come dei bignè) li metto nei vassoi al centro del tavolo, alcuni cosparsi di zucchero a velo e altri con sopra piccole gocce di crema pasticcera e ciuffi di panna montata.

ingredienti:
375 gr di cioccolato fondente
375 gr di burro morbido
1 bustina di vanillina
6 uova intere
un pizzico di sale
125 gr di zucchero
150 gr di farina
50 gr di mandorle a scaglie
30 gr di zucchero a velo

preparazione:
preriscaldate il forno a 170 gradi.
sciogliete il cioccolato col burro a bagnomaria e poi lasciate raffreddare quasi completamente (attenzione il composto non deve assolutamente essere freddo). in un altro contenitore (o nel ken.)unite lo zucchero, lo zucchero a velo, le uova, il sale, la vanillina, e montate bene l'impasto con una frusta. aggiungete a filo e sempre mescolando con le fruste il composto di cioccolato e burro e la farina. aggiungete ora le mandorle e girate lentamente per amalgamare bene il composto.
versare il composto in una tortiera imburrata e infarinata da 24 / 26 cm di diam. e fatela cuocere in forno caldo a 170 gradi per 30 minuti.

GELATO AL FIORDILATTE

questa ricetta è di Angelo Principe e l'ho presa da un blog veramente bello, la belle auberge

ingredienti: (con queste dosi faccio due bacinelle del Kenwood)

1 litro di latte intero fresco
250 g di zucchero
100 g di glucosio
300 g di panna fresca
80 g di latte in polvere
5 g di stabilizzante (farina di carrube)
un bacello di vaniglia

nb:le dosi sono perfette cosi' e non devono essere modificate!se no rischia di non venire bene!

Mettere tutti gli ingredienti in una pentola e portare a 85°, mescolando spesso per sciogliere bene gli zuccheri. La stecca di vaniglia non deve essere aperta. Travasare in un recipiente (passandolo al colino) e raffreddare rapidamente, mettendo il contenitore in un bagnomaria di acqua e ghiaccio.Trasferire in frigo, ben coperto con pellicola trasparente, fino al momento di mantecare in gelatiera. lasciare a maturare la miscela in frigo per una notte.

GOFRES O WAFFEL



sono buonisssssssssssssssime!!!



per fare questi dolcetti chiamati gofres o gaufres oppure waffel o ancora cialde dovete avere l'apposita macchinetta (piastra)!



questa ricettina l'ho trovata un paio d'anni fa su dolciricette e mi sono trovata benissimo!

nella foto sono semplicemente cosparse di zucchero a velo...




ingredienti:

250 gr di farina
250 gr di zucchero
250 gr di burro fuso
250 gr di uova

sciogliere il burro in un pentolino e farlo raffreddare,nel frattempo mescolate le uova con lo zucchero e incorporate un po' alla volta (stando attenti a non fare i grumi) la farina e il burro.
versare una cucchiaiata d'impasto nella piastra e lasciate cuocere le gofres fino a doratura, procedere cosi' fino a fine impasto.
sono buonissime e potete servirle con:
nutella, nutella e panna, nutella e farina di cocco, nutella e cioccolato bianco, mascarpone, caramello mou, cioccolato fondente al latte o bianco sciolto con un goccio di panna, marmellate varie, potete fare vari abbinamenti da guarnire con scagliette di cocco, nocciole pistacchi o mandorle in granella, e tutto cio' che la vostra fantasia vi suggerisce!

potete usare le cialde anche per decorare coppe di gelato, magari fatto in casa!!



qui sotto nella versione con gelato al fior di latte e nutella...

sabato 6 marzo 2010

TORTA MIMOSA



per il pan di spagna:
80 gr farina
80 gr fecola di patate
200 gr zucchero a velo
6 uova
1 bustina di vanillina

procedimento:
Accendere il forno a 180°C. Separare i tuorli dagli albumi. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno diventati bianchi e spumosi. Montare a neve fermissima gli albumi (meglio che siano a temperatura ambiente). Unire al composto di tuorli gli albumi alternandoli alla farina e la fecola setacciate insieme con la vanillina: mescolare delicatamente con movimenti verticali. Versare in una tortiera imburrata e infarinata da 24/26 cm di diametro e cuocere circa 30-35 minuti, o finché la superficie non avrà assunto un bel colore dorato. Sformare e lasciare raffreddare su una gratella.

facoltativo:potete fare una dose e mezza di pds per poi avere più briciole per la decorazione a mimosa

x la crema pasticcera:
500 g di latte
100 g di zucchero
4 rossi d'uovo
60 g di farina
1 stecca di vaniglia

Procedimento:
far scaldare il latte con la stecca di vaniglia aperta per tutta la sua lunghezza.
intanto sbattere i tuorli con lo zucchero e la farina; versare il latte a filo sempre mescolando(x stemperare le uova) e rimettere sul fuoco portare ad ebollizione senza mai smettere di mescolare con un cucchiaio di legno, spegnere il fuoco ai primi bollori. mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigorifero per un paio d'ore così si rapprende meglio.

Per la panna montata:
400 gr di panna fresca da montare
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato

procedimento:
montate molto bene la panna con una frusta elettrica ed unirgli lo zucchero a velo.


unite le due creme


Per la composizione del dolce ho diviso in due la torta tagliando anzichè a metà altezza a 1/3, in modo tale che la parte più alta sarà la base e la più bassa sarà il cappello!ho scavato la base con le mani (l'interno si sbriciola quasi da solo) e ho messo da parte le briciole per la decorazione(se non si è sbriciolato potete tagliare voi dei piccoli quadratini con un coltello!)
ora bagnate il pds (io ho usato una bagna fatta da me con alcool e una bacca di vaniglia(lasciata immersa per un mesetto)allungata con dello sciroppo di acqua e zucchero poi riempite la base vuota con crema pasticcera mescolata a panna montata (tenendone da parte un po' per ricoprire alla fine la torta)adesso coprite con il disco di pds (il cappello).
ora ricoprite tutta la torta con la crema rimasta.
La decorazione è semplicissima ; ricoprite la torta con le briciole di pds(la crema di prima farà da collante), una spolverata di zucchero a velo e volendo un rametto di mimose sul lato!!


giovedì 4 marzo 2010

CREMA DI CIOCCOLATO E NOCCIOLE O SIMIL-NUTELLA



wow la nutella...un mito!!
questa crema gli assomiglia veramente molto...è eccezionale su tutto... cracker, grissini, crepes, piadine, gaufres oppure cialde o waffel, ma la sua fine.....
...è indubbiamente sul pane!!! come direbbe la mia nonnina: in casa, o lei o me!



cone queste dosi vi vengono circa 4 bicchieri nutella
ingredienti:
200 gr di zucchero a velo
150 gr di nocciole tostate
250 gr di cioccolato fondente
200 gr di latte
100 gr di burro morbido
vanillina (siccome è un preparato chimico volendo si può sostituire con i semini della bacca di vaniglia che è naturale)

mettere in un tritatutto lo zucchero a velo e le nocciole tostate, farle polverizzare



trasferire tutto in un frullatore.
aggiungere il cioccolato sciolto a bagnomaria e se l'impasto è troppo duro mettere 100 gr di latte.



unire il burro a temperatura ambiente e il restate latte.
frullate tutto



se volete amalgamarlo meglio va passato o col minipimer o con l'omogenizzatore.
aggiungere la vanillina, fate cuocere la crema a fuoco basso per 10 minuti continuando a mescolare con un cucchiaio di legno (se no attacca al fondo!)



lasciare raffreddare
...e ora ...provatela!!

se avanza dovete tenerla in frigorifero (anche se si addensa un sacco)
non avendo conservanti io vi consiglio di papparvela entro 4 o 5 giorni1! (anche se a casa mia non è mai durata così tanto...!)



nb: io ho usato per tritare lo zucchero con le nocciole il tritatutto e poi ho passato tutto nel frullatore!!