martedì 12 ottobre 2010

FERRARESI della Palma




questi buonissimi dolcetti sono tipici di una pasticceria di mazzo di rho (che io adoro!!!=) si possono fare con uvette, cioccolato , noci oppure (mia variante) alla nutella!
per fare questi pasticcini vi serve: pasta sfoglia e crema pasticcera (trovate le ricette sul mio blog)e poi potete scegliere tra:
-gocce di cioccolato
-nutella
-noci tritate molto grossolanamente
-uvetta (ammollata per un'oretta in acqua tiepida e un goccio di rum)

dovete stendere la pasta sfoglia freddissima più sottile possibile (io ho usato il ken. e sono arrivata gradualmente fino al 6° buchino se usate anche voi la sfogliatrice spolverate molto spesso la striscia di sfoglia con della farina)la signora della pasticceria mi aveva spiegato che doveva diventare sottilissima come un velo, devi poter vedere attraverso questa sfoglia!=)
trasferite la pasta su della carta forno e poi mettete un velo sottilissimo di crema su tutta la sfoglia e l'ingrediente scelto solo su metà sfoglia(io di solito ne faccio un pò di tutti i tipi soprattutto uvette e nutella che sono i nostri preferiti)



poi chiudete la sfoglia sovrapponendo la metà senza (in questo caso)uvette a quella con le uvette...tiratela pure un pò con le mani per dare alle due metà la stessa forma, la stessa grandezza!


ora spostate la pasta così com'è con sotto la carta forno in una teglia da forno cospargete con zucchero a velo e tagliate dei quadratini con una rotella taglia pasta e infornate subito a 190°/200° ventilato.



sono squisitiii!!

20 commenti:

  1. Che buoniiiiiiiii!!!...li proverò!!!..grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  2. E lo credo che sono squisiti mi fanno venire l'acquolina in bocca solo a vederli!!! Bravissima un bacione!!!

    RispondiElimina
  3. ottimi questi ferraresi!!Da provare sicuramneti!!sono molto invitanti!io sicuaramente proverò la versione al cioccolato!!

    RispondiElimina
  4. Che buoni! una vera golosità :-)
    bacio

    RispondiElimina
  5. Ihhhh che carina quella "facciata" lentigginosa ^___^

    Bella riccettuola!
    baci

    RispondiElimina
  6. Che buoniii mai provati...!!!!!

    Bravissima

    RispondiElimina
  7. Mamma mia carissima, che meraviglia!!!
    Io adoro l'uvetta, complimenti!
    Antonella.

    RispondiElimina
  8. La mia nonna sitter preferita è veramente geniale! Questi dolcetti sono bellissimi e sicuramente deliziosi!! Bravissima

    RispondiElimina
  9. Golosiiiii!! Molto golosi!!!

    RispondiElimina
  10. ossignur che bontà.. e son velocissimi da fare!!! Bella idea! smackk e buona giornata :-D

    RispondiElimina
  11. ciao ragazze!!!=) grazie mille a tutte...è stupendo leggere tutti i vostri magnifici commentiiii!!!=D grazie di cuore...appena ho un attimo passo a farvi un salutino!!!=D smack vale!

    RispondiElimina
  12. Buonissimi..a me con le noci!!!Un bacione

    RispondiElimina
  13. ...ti dico solo che voglio provarli ASSOLUTAMENTE!! era da un poì che non entravo..quante nuove ricette!! bravissima!!

    RispondiElimina
  14. Grazie mille!!! Avevo assaggiato i ferraresi presi in pasticceria, me ne sono innamorata e ho provato a rifarli seguendo questa ricetta. Beh, qualcosa da migliorare, ma direi che l'esperimento è riuscitissimo. Grazie! Daniela

    RispondiElimina
  15. cioè ... adoro la Palma (abito a Terrazzano) e i suoi dolcetti. la prossima volta anzichè googlare biscotti sfoglia e noci, digito direttamente il nome della pasticceria!
    E adesso mi faccio pure un giro per il blog!

    RispondiElimina
  16. Buoni....mi,piacerebbe provare a farli ma non capisco che crema si mette??grazie

    RispondiElimina
  17. ciao Silvana! all'interno c'è un velo sottilissimo di crema pasticcera!
    ti incollo qui sotto la mia ricetta!

    ingredienti crema pasticcera:

    850 g di latte
    150 g panna fresca
    200 g di zucchero
    9 rossi d'uovo
    75 g di amido di mais (o di riso)
    1 stecca di vaniglia


    Procedimento:
    far scaldare il latte con la panna e la stecca di vaniglia aperta per tutta la sua lunghezza.
    intanto sbattere i tuorli con lo zucchero e l'amido; versare il latte a filo sempre mescolando(x stemperare le uova) e rimettere sul fuoco portare ad ebollizione senza mai smettere di mescolare con una frusta a mano, spegnere il fuoco ai primi bollori. mescolare di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. una volta raffreddata mettetela in frigorifero per un paio d'ore coperta con pellicola così si rapprende meglio.

    RispondiElimina

se ti va lasciami un pasticcino....